Ultime news
{"effect":"type","fontstyle":"bold","autoplay":"true","timer":4000}

Chi è il social media manager?!

Le aziende che non conoscono questa figura hanno un business vecchio!

Allora fattelo tu!

Questa è la risposta che dovresti dare a chi sottovaluta o non conosce affatto la figura e la professionalità del social media manager.

Nel mercato odierno insieme alle altre figure di marketing presenti in azienda, il social media manager è elemento chiave per far funzionare al meglio il reparto di web marketing.

Le aziende che ancora non comprendono le competenze di tale figura dovrebbero adoperarsi nel farlo.

A tale proposito, consapevole della disinformazione di alcuni, ritengo necessario elencarti quali funzioni svolge un social media manager e perché è così rilevante nel tuo business.

Il SMM è determinante nella gestione relativa ai contenuti aziendali e nella diffusione della comunicazione del marchio in modo adeguato e positivo per poter attrarre clienti Iper-connessi.

Risulta chiaro quindi, che la gestione dei contenuti deve far parte della descrizione di un social media.

 

Quali sono i doveri di un social media manager?

Per quanto concerne la gestione dei contenuti possiamo identificarli in:

  1. Creare contenuti pertinenti, originali e di alte qualità
  2. Migliorare gli aspetti dello sviluppo creativo delle attività di marketing aziendale
  3. Pianificare le pubblicazioni
  4. Sfruttare i canali e gli strumenti giusti per veicolare il messaggio
  5. Creare un calendario editoriale e pianificare campagne di marketing
  6. Promuovere i contenuti

Entrando nello specifico vorrei anche descrivere le responsabilità che fanno parte di questa figura in modo da essere chiari per chi domani si trova a voler intraprendere questo tipo di lavoro.

Una cosa deve essere chiara: “Non siete tuttologi” quindi chi vi chiede di fare tutto non vuole una risorsa specifica, ma un tuttofare! Se vi chiedono questo non prendete affatto in considerazione la proposta dell’azienda!

Torniamo a noi!

Di cosa si occupa un social media manager nell’azienda?

Prima di elencare le responsabilità di un SMM, dobbiamo tener presente che non tutti hanno la stessa formazione e competenza ma le basi di tale lavoro devono essere uguali per tutti!

Inoltre l’azienda con un’area marketing e web dovrebbe avere in organico almeno queste 5 figure:

  1. Grafico
  2. Analista di marketing
  3. Marketing strategist
  4. Social media manager
  5. Programmatore

In Italia ancora non è presente ma la figura emergente in azienda è rappresentata dal Growth Hacker.

 

La prima responsabilità del SMM è data dalla redazione di un piano social media marketing che deve tener presente diverse componenti:

  • Dovrà porsi delle domande inerenti al marchio e al suo sviluppo! Una delle domande principali risponde a: “Perché un cliente dovrebbe comprare il mio prodotto/servizio”?!

 

  • Rispondere alla prima domanda è il punto di partenza per identificare il target: “Il tuo prodotto non è tutto e non lo è per tutti”.

Il più delle volte del tuo prodotto non frega niente a nessuno!

Una volta individuato il target e studiato il mercato attraverso i dati puoi esplorare il pubblico interessato e settare le campagne sui canali adeguatamente individuati.

 

  • Avere obiettivi definiti. Per identificare tali obiettivi dobbiamo avere un macro-obiettivo e micro sempre in base alla Vision e la Mission aziendale.

Le sfide più comuni delle aziende sono: Avere più traffico al sito web, rafforzare la visibilità del marchio, aumentare la fidelizzazione dei clienti, risolvere problemi di reputazione, incrementare le vendite.

 

  • Strategia di visual e sviluppo web. Il tuo marchio deve essere coerente nelle immagini e nei colori, quindi dovrai preoccuparti di non infrangere le regole del visual, inoltre deve trasmettere emozioni. Lo sviluppo del web è fondamentale per mantenere sul trend i tuoi contenuti e permettere ai possibili clienti di avere informazioni.

 

  • Strategia dei contenuti. Pianificare i contenuti è importante ma risulta essenziale considerare i trend e rispondere a queste domande: “Cosa rende unica la tua azienda? Come invogli e aiuti a decidere i tuoi clienti target nell’acquisto con ciò che pubblichi? Quali sono i loro interessi e le preoccupazioni?”

 

 

  • Importante è far crescere la tua fan base ma aumentare i followers spesso non è sinonimo di una buona promozione, le variabili che possono influire sono diverse. In ogni modo dovrai preoccuparti di sfruttare il budget garantendo un ritorno in termini d’investimento che l’azienda ti affida. I clienti in target sono migliori di like che non servono.

 

  • Coinvolgimento del pubblico. Gestire i social ha come primo obiettivo quello di coinvolgere gli utenti, quindi bisogna invogliarli a fare domande, richieste e bisogno rispondere guidandoli a compiere le azioni desiderate. Le forme di coinvolgimento oggi sono diverse e grazie anche ai chat bot possiamo essere presenti quando la gestione diretta non è possibile. I social nascono come momento di condivisione sociale. Dobbiamo quindi trattare il mezzo e l’utente senza essere aggressivi rispetto al risultato che vogliamo ottenere. Parola d’ordine: “creare relazioni personali”.

 

 

  • In una strategia di marketing mirata e in target come fine bisogna creare conversione dei lead e trasformare quindi i fan in clienti. Come? Attraverso la creazione di pagine di destinazione, al nostro e-commerce etc.

Il SMM deve garantire un percorso al nostro utente per guidarlo all’acquisto.

 

  • Misurazioni e ROI. Il SMM dovrà inoltre determinare i KPI (indicatori di prestazioni chiave) per verificare il ROI (Ritorno d’investimento).

I risultati sono legati agli obiettivi per la valutazione dell’operato del SMM.

I punti evidenziati descrivono quali responsabilità ha un SMM ma bisogna sottolineare che le competenze di questa figura sono diverse, come:

  • Possiede conoscenze di marketing tradizionali e web.
  • Creatività
  • Competente nella teoria e nell’applicazione dei contenuti
  • Possiede grande flessibilità passando dalle strategie social alla comprensione di dati analitici
  • Conosce le piattaforme social e il loro funzionamento
  • Conosce il funzionamento dei blog e di word press
  • Conosce i principi Seo ed è informato sui trend
  • Ha una gestione del tempo superiore
  • Ricerca nuovi strumenti efficaci per le strategie aziendali
  • Conosce e utilizza tool per video e grafica
  • Capacità di comunicare

 

Il SMM possiede diverse competenze, ma quello che mi preme far emergere in questo articolo è come questa figura ha una quantità di capacità necessarie per una azienda che vuole implementare il business attraverso il web marketing.

Ogni azienda oggi che è al corrente del cambiamento dovrebbe implementare le strategie web e per far questo ha bisogno di competenze.

Il cambiamento presuppone grandi dosi di formazione e informazione su cosa accade nel mercato e quali sono gli sviluppi futuri.

Cambiano i tempi, cambiano le risorse!

Il SMM è una risorsa imprescindibile nell’era del digital marketing!

Ho cercato di essere sintetico ma è ovvio che questa figura professionale ha competenze che spaziano dal digital al marketing tradizionale, l’unione di questi due mondi crea la risorsa del futuro!

, , , ,