Ultime news
{"effect":"type","fontstyle":"bold","autoplay":"true","timer":4000}

Rights Manager

Come monetizzare e monitorare i propri contenuti su Facebook e Instagram

Sono molte le funzioni e gli aggiornamenti che le piattaforme sociali mettono a disposizione dei creator per le loro attività. Il problema è che non tutte vengono utilizzate e alcune non sono conosciute. Ultimo strumento nato in casa Facebook e Rights Manager.

Con questo nuovo strumento i creator saranno in grado di rilevare la duplicazione dei contenuti mentre vengono pubblicati e di conseguenza rivendicare le entrate pubblicitarie.

Così l’azienda di Manlo Park:

“Abbiamo migliorato il nostro strumento raccogli entrate pubblicitarie e stiamo espandendo la disponibilità, il che significa che più creator saranno in grado di raccogliere entrate pubblicitarie da video corrispondenti che includono annunci in-stream. Abbiamo aggiunto una nuova visualizzazione filtrata per individuare corrispondenze monetizzabili, migliori indicazioni su come cogliere le opportunità di monetizzazione, rapporti sulle entrate esportabili e la possibilità di raccogliere entrate pubblicitarie inserendo un collegamento di proprietà sul video abbinato “.

I creatori massimizzeranno il loro guadagno controllando le ripubblicazioni e riutilizzazioni attraverso la rete sociale.

Come funziona Rights Manager ci viene spiegato direttamente da facebook

Per iniziare, aggiungerai il contenuto che hai creato e che desideri proteggere in una libreria di riferimento. Rights Manager lo prenderà da lì, trovando qualsiasi contenuto su Facebook e Instagram che corrisponda al tuo. Puoi anche modificare le impostazioni di corrispondenza per specificare cose come se la tua proprietà dovesse essere applicata in tutto il mondo o solo in determinate località.

Quando i tuoi contenuti vengono rilevati su una Pagina o un profilo, puoi scegliere tra una delle azioni disponibili che funziona meglio per te. Ciò può includere il monitoraggio del contenuto, il blocco o l’attribuzione di crediti tramite un collegamento di proprietà. Puoi persino aggiungere partner e proprietà affidabili per proteggerli dalla corrispondenza con i tuoi file di riferimento.

Facebook sottolinea che lo strumento è stato creato per editori e creatori che hanno un catalogo ampio o in crescita che gli utenti amano condividere e proprio per questo motivo non può essere rilasciato a tutti.

Nuove possibilità di tutela e protezione nonché di monetizzazione nascono nel panorama social. L’azienda con la creazione di questo strumento pone un ulteriore livello di cultura etica dove l’etica ancora non esiste!

 

 

 

, ,